Installare Linux su RaspberryPi con SD di qualsiasi dimensione

In questo esempio mostro come installare in una qualsiasi SD una distribuzione per la RaspberryPi, senza dover eseguire procedure per per l’espansione delle partizioni e con la possibilità di organizzare le partizioni come si vuole.
Gli esempi sono fatti con la Raspbian (2013-05-25-wheezy-raspbian.zip)

Partizionare (fdisk, parted, cfdisk) la scheda SD e creare due partizioni:

  1. primaria, 64MB, FAT32 LBA (codice 0x0c)
  2. primaria, tutto lo spazio rimanente, Linux (codice 0x83)

Formattare la prima con mkdosfs (FAT32):

Formattare la seconda con mkfs (ext3 o ext4):

Ora è neccessario montare l’immagine su delle directories temporanee per copiare i dati.
Estrarre il file ZIP e verificare gli offset con fdisk:

Nella colonna “Start” abbiamo i valori per montare le partizioni con l’offset.
Creiamo due directories temporanee:

Montiamo le partizioni dell’immagine:

Creiamo la directory per la scheda SD e montiamo le due partizioni:

Copiamo tutti i files del sistema operativo:

Copiamo tutti i files della partizione di boot:

Ora verifichiamo con vim il contenuto del file in /mnt/boot/etc/fstab:

Nella RPi, il device della scheda SD si chiamerà /dev/mmcblk0. Verificate che il tipo di filesystem corrisponda con quello da voi scelto, in questo caso ext4, ed aggiungete eventuali righe per ogni partizioni che avete creato.
Ora smontate tutte le partizioni:

Rimuovete la scheda dal PC e collegatela alla RPi, e tutto dovrebbe andare.

Una risposta a “Installare Linux su RaspberryPi con SD di qualsiasi dimensione”

  1. Ho notato che al primo avvio della Raspbian appare comunque la schermata iniziale. Configurate tutte le opzioni ma non usate quella relativa all’espansione delle partizioni, perché di fatto se avete usato la mia guida le partizioni occupano già tutto lo spazio della scheda.

I commenti sono chiusi